UNI TS 11300-4 PDF

Le norme UNI TS Dopo anni in cui il modello dei consumi termici in condizioni invernali veniva stimato secondo regole non uniformi (principalmente . Corso di formazione con CFP per ingegneri, sulla UNI/TS (4, 5 e 6) e la nuova versione della UNI Per info e iscrizioni. photovoltaic, biomass) according to UNI/TS • Primary energy for cooling according to UNI/TS 3. EC additional module covers cooling load.

Author: Maujas Akinoshakar
Country: Lebanon
Language: English (Spanish)
Genre: Relationship
Published (Last): 5 October 2016
Pages: 462
PDF File Size: 6.87 Mb
ePub File Size: 7.47 Mb
ISBN: 847-5-36959-187-8
Downloads: 31302
Price: Free* [*Free Regsitration Required]
Uploader: Gok

La loro sommatoria determina i totali sul giorno tipo mensile. Se la produzione di energia solare risulta maggiore del fabbisogno essa viene considerata pari al fabbisogno.

La potenza termica utile si determina in base alle temperature C2 e C3. Nota Scostamenti maggiori di 5 K dai valori forniti dal fabbricante i risultati derivanti dal calcolo secondo la presente 11300- tecnica potrebbero essere inattendibili. Un sistema di teleriscaldamento deve soddisfare contestualmente le seguenti condizioni: Data entrata in vigore: Generatore di calore non cogenerativo destinato ad integrare la potenza termica della sezione cogenerativa quandoquesta, per qualsiasi motivo, non riesce a soddisfare in tutto o in parte la potenza termica richiesta in ingresso al sottosistema di distribuzione.

Prestazioni energetiche degli edifici. Procedura per misurare l’efficienza. Solar simulator performance requirements.

Corso Uni/ts 11300 (4, 5 E 6) E Uni 10349:2016

Coefficiente di prestazione determinato in base a prova 3. La presente specifica tecnica fornisce inoltre precisazioni e metodi di calcolo rs riguardano, in particolare: In caso contrario, qualora si siano utilizzati rendimenti di generazione pracalcolati, si procede come segue. La presente specifica tecnica definisce nel punto 9.

Suzuki TS ER. TS EN en Ai fini del calcolo secondo la presente specifica tecnica il fabbricante deve fornire i seguenti dati: F1 F2 F3 F4 F5 F6 rapporto fra la potenza del generatore installato e la potenza di progetto richiesta. Per i riferimenti non datati vale l’ultima edizione della pubblicazione alla quale si fa riferimento compresi gli aggiornamenti.

Read Also:  DERECHO ROMANO MARTA MORINEAU IDUARTE EBOOK

UNI TS 11300-4.pdf

Temperatura minima di ciascun bin: Eventuali consumi dovuti a resistenze elettriche addizionali incorporate, attivate a discrezione dell’utenza, non sono considerate nel calcolo. Il calcolo viene effettuato su base mensile.

Per simboli utilizzati solo in qualche caso particolare, fare riferimento alle indicazioni fornite con le singole formule. Massima superficie proiettata attraverso la quale la radiazione solare non 3.

In caso negativo si deve passare al successivo generatore partendo dai dati del passo 2. Legenda dei fattori di correzione: Un sistema di accumulo comprende i seguenti componenti: Si determina con il metodo di calcolo relativo al generatore di calore considerato con FCgn,i: Milano, Roma e Palermo. Utilizzo di energie rinnovabili e di altri metodi di generazione per la climatizzazione invernale e per la produzione di acqua calda sanitaria.

Ai fini del calcolo secondo la presente specifica tecnica il fabbricante deve fornire di seguenti dati: QWol,s,ls,m QH,sol,sts,ls,m Qbu,dis,ls,m sono le perdite di accumulo per acqua calda sanitaria; sono le perdite di accumulo per riscaldamento; sono le perdite di distribuzione tra il sottosistema solare termico e il sottosistema ausiliario di integrazione.

La UNI/TS – Certificazione energetica degli edifici

Coefficiente di prestazione determinato in base alle temperature della sorgente fredda e del pozzo caldo secondo il ciclo di Carnot. Nel caso di impianti solari combinati nella C. Tali riferimenti normativi sono citati nei punti appropriati del testo e sono di seguito elencati.

IEC Low-voltage electrical installations – Part 1: Potenza elettrica diminuita di tutti gli assorbimenti degli ausiliari. Ai fini della presente specifica tecnica si assume il mese come intervallo minimo di umi.

Read Also:  MISSA ORBIS FACTOR DOWNLOAD

Nei riguardi del fluido termovettore si considerano: Nella procedura di calcolo mensile si determina per ciascun mese il fabbisogno di energia termica utile globale Qgn,out che deve essere fornito dalla generazione.

Nei casi 1 e 3 si deve avere: In questo caso si ha rispettivamente a seconda del fattore CR il funzionamento della sola pompa di calore tss il funzionamento contemporaneo della pompa di calore e del sottosistema di integrazione.

Le perdite di distribuzione tra il sistema solare termico e il riscaldatore di integrazione si calcolano come segue: Per determinare le ore di funzionamento mensili degli ausiliari elettrici, si assume il periodo di funzionamento annuale della durata di h, in accordo alla UNI EN In questi casi il periodo di calcolo viene suddiviso in intervalli di durata minore definiti bin.

Qualora sia invece presente un accumulo inerziale 113000-4 secondo le condizioni definite al punto Secondo quanto specificato nel prospetto 28, si ricorre ai bin mensili: Determinazione della temperatura equivalente di cella ETC dei dispositivi solari fotovoltaici PV attraverso il metodo della tensione a circuito aperto.

A tal proposito si faccia riferimento al punto 6. Nel caso di pompe di calore la quota di energia assimilata a rinnovabile si calcola secondo il punto 5. Di seguito la procedura di calcolo nel unii sia presente un sistema solare termico: Caso 1 Nel caso di unico accumulo dedicato sia alla funzione inerziale per il solare sia al back up per esempio figura B.